Bossi: "Se non si danno i soldi alle imprese è inutile aiutare le banche" Stampa
Scritto da Redazione   
Sabato 07 Marzo 2009 12:46

 

 

"Se non si danno i soldi alle imprese è inutile aiutare le banche". E' quanto sostiene il ministro per le Riforme Umberto Bossi sulle misure previste dal Governo per sostenere gli istituti di credito in questa fase di crisi.

Bossi, che ha parlato a margine di un convegno a Busto Arsizio, si è detto "d'accordo a nazionalizzare le banche, se questo vuol dare o ridare quello che è stato preso prima".
"Prima - ha proseguito Bossi - avevamo le casse di risparmio che erano grandi banche ma sono state svuotate dalla caduta della Dc e dei socialisti che hanno portato alla creazione delle fondazioni. Prima il sistema produttivo era sostenuto dalle
grandi casse di risparmio poi è saltato tutto".

Bossi infine si è detto favorevole all'ipotesi del ministro dell'Economia, Giulio Tremonti, di istituire un comitato di controllo presso le Prefetture sull'erogazione del credito alle
imprese da parte delle banche: "Tremonti vuole affidare il controllo alle prefetture, serve un sistema di controllo legato al Governo".

Fonte

Ultimo aggiornamento Sabato 07 Marzo 2009 12:49
 

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information