Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Attualità e Cronaca Piano casa, rispunta l'ipotesi del decreto legge

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Piano casa, rispunta l'ipotesi del decreto legge PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Venerdì 13 Marzo 2009 19:36

 

 

Il piano casa potrebbe essere varato la prossima settimana attraverso un decreto legge.

 Dell'ipotesi, già caldeggiata e poi abbandonata, è tornato a parlare il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, durante la riunione dell'Esecutivo di questa mattina. Il Cavaliere, illustrando le linee guida del provevdimento, avrebbe ribadito la necessità di un intervento rapido sul settore per far rimettere in moto l'economia partendo dall'edilizia e della possibilità di rinnovamento del patrimonio edilizio non rispondente ai più aggiornati criteri tecnologici ed energetici. Sempre la prossima settimana sarà convocata la conferenza Stato-Regioni per un «ampio confronto».
«C'è stata una discussione molto intensa e partecipata di tutti i ministri», ha sottolineato il ministro del Welfare, Maurizio Sacconi, precisando sui tempi che «è intenzione comunque non solo vararlo presto, ma renderlo operativo quanto prima». Il ministro avrebbe anche parlato in Consiglio della «grande sofferenza» in cui il settore dell'edilizia versa. Tutti, ha detto il ministro delle Politiche europee Andrea Ronchi, si sono espressi concordemente sul fatto che bisogna fare presto per approvare il piano casa del governo. Si sta cercando un'intesa con le Regioni: per il ministro per i rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto è necessario «un percorso condiviso» e una «partecipazione ampia». Lo strumento legislativo che sarà adottato (disegno di legge o decreto legge), secondo Fitto, verrà stabilito in seguito e dipenderà anche dal risultato degli incontri.
Positiva la valutazione di Umberto Bossi, che però non dà ancora il via libera definitivo della Lega: «Lo controlleremo in settimana». Bossi giudica positivo il progetto «che non riguarda chi ha costruito in modo abusivo». «Ci siamo fatti spiegare bene - dice Bossi - che il piano riguarda chi ha già costruito, chi ha bisogno di un locale in più».
Per il presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro è l'ennesimo annuncio della maggioranza. «La verità è che, finche siamo agli annunci nella maggioranza, sembra andare tutto bene. Quando si arriva alle decisioni le cose cambiano e nella maggioranza si vede più di una crepa. Siamo di fronte a una idea malsana, che nasconde una concezione dello sviluppo edilizio vecchia e sbagliata. E anche nella maggioranza se ne sono accorti».
Giudizio lapidario dal leader dell'Idv Antonio Di Pietro, per il quale il Piano Casa «è una delle trovate pubblicitarie ed elettorali di Berlusconi» che vuole così «comprare voti», invitando i proprietari di immobili a «commettere reati».

 

Fonte

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information