Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Attualità e Cronaca Finta terremotata aquilana a Forum, De Pierro auspica dimissioni Dalla Chiesa

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Finta terremotata aquilana a Forum, De Pierro auspica dimissioni Dalla Chiesa PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 30 Marzo 2011 17:06

Il presidente dell’Italia dei Diritti :Qualunque sia stata la ragione della bufala rifilata agli ignari telespettatori, non possiamo parlare di una svista veniale. Come movimento, non potremo esimerci dal boicottare da oggi in poi l’ascolto del programma”

Roma- Bufera sulla trasmissione Mediaset “Forum”, condotta tutti i giorni da Rita Dalla Chiesa. Durante un falso contenzioso, la figurante abruzzese che recitava il ruolo di terremotata, si è spesa in elogi verso il Governo, raccontando di abitare un’Aquila ricostruita, in condizioni ottimali, non dimenticando di ringraziare il presidente Silvio Berlusconi, a suo parere artefice della veloce rinascita. Profondamente offesi dalla mistificazione della realtà andata in scena su canale 5, le vittime del sisma 2009, ancora oggi alle prese con i disagi e le limitazioni di un Abruzzo ferito. Particolare amarezza per coloro che senza casa, alloggiano ancora negli alberghi, accusati dell’attrice, durante la farsa, di mangiare e dormire a sbafo.

 

“Se fosse  una cosa organizzata appositamente – interviene Antonello De Pierro, presidente dell’Italia dei Diritti - ci troveremmo di fronte ad un fatto di enorme gravità. In quanto tutto ciò,  si aggiungerebbe a una grossa speculazione già messa in atto da più fronti, strumentalizzando le popolazioni tristemente colpite dal sisma che tutti conosciamo. Voglio pensare che si sia trattato di una svista da parte della produzione ma, in ogni caso, non saremmo davanti ad una negligenza di lieve entità. ‘ Forum’ per quanto programma d’intrattenimento, fornisce sempre delle informazioni agli utenti e quindi,  ciò che trasmette , deve essere controllato dal punto di vista della veridicità della notizia”.

 

Dalla redazione si difendono e la conduttrice al centro dello scandalo  attribuisce quanto successo ad una leggerezza di giudizio, scaricando le colpe sulla figurante che a sua volta si tutela e sostiene di aver interpretato un copione ben preciso.

 

“In ogni caso volontariamente o involontariamente – attacca il presidente del movimento extraparlamentare - , a livello politico, ciò che è successo fornisce un ingente e vantaggioso regalo alla maggioranza di governo. Tanto più tenendo conto del livello culturale di gran parte delle persone che assistono alla trasmissione condotta da Rita Dalla Chiesa. Indubbiamente una tale notizia mistificata, va a influire in maniera esponenziale sulle coscienze già addormentate e manipolate di chi,  purtroppo, per ragioni socio antropologiche, si nutre quotidianamente nel contesto di un humus subculturale sul quale è difficile intervenire. Qualunque sia stata la ragione della bufala rifilata agli ignari telespettatori, non possiamo parlare di una svista veniale”.

 

Dal tribunale televisivo si rischia di passare a quello reale, Daniela Pezzopane, assessore alle Politiche sociali dell'Aquila minaccia azioni civili e chiede con sincero sdegno, alla conduttrice di “Forum”, di poter esprimere le ragioni dei terremotati che ancora oggi non possono abitare una casa e sono costretti a vivere in hotel o caserme.

 

“Alla luce della gravità dell’episodio, come Italia dei Diritti – prosegue De Pierro - , ci sentiamo di auspicare la chiusura della trasmissione stessa e proprio a tale scopo chiediamo a Rita Dalla Chiesa, in ragione della stima che nutriamo per lei, di dimettersi dalla conduzione. In ogni caso, come movimento, non potremo esimerci dal boicottare da oggi in poi l’ascolto del programma e invitiamo a non sottovalutare questa nostra azione, visti i numeri in continua crescita che possiamo esprimere a supporto del consenso sul quale  possiamo contare”.

 

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information