Casa degli orrori in Germania trovato un altro neonato morto: è l'ottavo Stampa
Scritto da Redazione   
Venerdì 13 Novembre 2015 23:46

 

Sette corpi di bambini sono stati trovati dalla polizia nel paese di Wallenfels, in Franconia, la regione settentrionale della Baviera. Lo ha comunicato la polizia. Le salme sono già state rimosse dall'abitazione in un modesto edificio a tre piani.

Da quel che si è appreso è stata una donna, che abita nello stesso edificio, ad avvisare le forze dell'ordine. Durante una lite, la madre dei bambini, probabilmente ubriaca, le avrebbe detto di aver nascosto i cadaveri di due bambini nella casa.

La donna già alle prime ricerche ha purtroppo trovato conferma a quanto aveva sentito: i primi corpicini, trovati in avanzato stato di putrefazione, erano inseriti in buste di plastica. I lavori di recupero dei resti è proseguito per tutta la notte di giovedì e sono già in corso gli accertamenti autoptici per dare le prime risposte al terribile caso scoperto in paese di 3mila abitanti nella Germania centrale.

Il sospetto che la madre dei due neonati, la 45enne Andrea G. titolare di un chiosco nella cittadina e che in passato aveva lavorato anche nella piscina del paese, potesse aver nascosto altri corpi di bambini è stato confermato dall'ulteriore ritrovamento di 5 corpi: il totale è di 7. «I corpi sono in pessimo stato», ha detto un portavoce della polizia. La donna non è stata ancora rintracciata. Secondo informazioni della Bild, la donna ha vissuto per 18 anni con il marito nella casa dove sono stati ritrovati i corpi. Con lui avrebbe avuto 3 figli, due gemelli di 12, l'altro di 13.

Da un altro rapporto avrebbe avuto altri 4 figli. Il tabloid cita un conoscente della donna che ha confermato le sue numerose gravidanze e i tentativi di nasconderle: «Una volta ha detto che aveva abortito 4 volte», ha riportato Bild. Altre testimonianze raccolte dal quotidiano tra i vicini, descrivono la donna come «gentile e cortese, che si occupava amorevolmente dei figli».

Fonte Il Messaggero

Ultimo aggiornamento Venerdì 13 Novembre 2015 23:55
 

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information