Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Cultura, Sport e Spettacolo La terza volta dell’Uomo che non c’era

Calendario 2014

Calendario ItalyMedia 2014

CALENDARIO ITALYMEDIA 2014

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



La terza volta dell’Uomo che non c’era PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Giovedì 20 Settembre 2012 00:00

 

Presentato l’altra sera presso l’Isola Tiberina la terza ristampa del romanzo d’esordio di Lucilla Quaglia

Lucilla Quaglia

Roma - Suggestioni a bordo Tevere. Presentato l’altra sera presso lo Schermo Tevere  dell’Isola del Cinema “L’uomo che non c’era”: primo romanzo della giornalista del Messaggero Lucilla Quaglia introdotto nel corso di un importante appuntamento dedicato agli incontri di letteratura e poesia.

Il patron dell’Isola Giorgio Ginori e la conduttrice dell’incontro, la presidentessa dell’Associazione Alba del Terzo Millennio Sara Iannone, hanno dato vita ad un interessante dibattito assieme all’autrice sul coraggio delle donne nei confronti della vita e di scelte definitive per il loro futuro. Inoltre il libro, fortemente centrato sulla Città Eterna, non poteva che concludere la kermesse dedicata a “Mamma Roma.” Il debutto letterario della Quaglia, come ha commentato anche la coordinatrice del salotto letterario Alma Daddario, si snocciola in un emozionante romanzo imperniato su tre generazioni di donne legate dall’assenza di un uomo negato dalla vita e dalle circostanze, attraverso un secolo di vicende italiane. Una storia d’amore che si consuma nel corso della Seconda Guerra Mondiale tra intrighi di spie e descrizioni di una Roma sparita analizzati e riscoperti dalla meticolosa e a volte originale ricerca della nipote della protagonista, Sveva, che scopre alcune verità sulla vita dell’amata nonna lungo un percorso ricco di flash back tra passato e presente. Colpi di scena, suggestioni sovrannaturali e viaggi a ritroso nel tempo nell’ostinata ricerca delle proprie radici e del senso della vita, in un libro che a tratti assume decisamente i connotati di un vero thriller. Ma anche quelli di una sceneggiatura cinematografia.

 

L’autrice ha sottolineato come l’intera storia sia fortemente ispirata alla vita della nonna, Gorizia Esposito, interprete di un’epoca e straordinariamente moderna con le sue scelte di libertà: una donna coraggiosa che malgrado la guerra e le avversità di una cultura retrograda, ha saputo mantenere le sue scelte senza compromessi e con un filo di humour.

Le letture sono state lette con trasporto dall’attore di teatro e cinema Vincenzo Bocciarelli, reduce dal successo de “La strada dei colori”, girato – prima volta per un attore italiano – a Bollywood.

Tra i presenti del pomeriggio letterario i principi Luigi e Orietta Boncompagni Ludovisi, Conny Caracciolo, il conduttore Alessandro Di Pietro, Rosanna Vaudetti e Nicoletta Orsomando, Annamaria e Angelo Jacorossi, il vice presidente dell’Authority per la Privacy Giuseppe Chiaravalloti, Marina Bartella, Maria Monsè e Salvatore Paravia, Miss Officina Moda e Dintorni Marzia Saccomandi. E ancora l’etoile Laura Comi, Bianca Maria Caringi Lucibelli, Antonello De Pierro, Adele Mazzotta, la direttrice della boutique Chopard di Roma Maria Letizia Rapetti, la consulente d’immagine Simona Travaglini e Alex Partexano.

 

Ultimo aggiornamento Domenica 14 Ottobre 2012 22:01