Volkswagen tra efficienza e valore residuo Stampa
Scritto da Administrator   
Venerdì 21 Giugno 2013 13:46

VW-logo-bigLa Volkswagen è, insieme a Toyota, il costruttore che può vantare il più alto numero di vetture prodotte e vendute al mondo. La Casa di Wolfsburg è l’unica a contendere il primato mondiale in termini di volumi al colosso giapponese. La grande capacità di penetrazione di Volkswagen nei mercati di ogni angolo del mondo spiega solo in parte il successo del produttore tedesco. In primis a consentire un simile successo sul mercato è la qualità del prodotto. Basta oggi comprare un modello qualsiasi tra le Volkswagen usate per accorgersi come a prescindere dall’anno di immatricolazione, dal numero di chilometri effettuati e dal modello, il valore della vettura tende a protrarsi nel tempo scendendo negli anni molto più lentamente rispetto alle vetture dei concorrenti.

Non è un caso che le vetture di Volkswagen siano tra le preferite non solo dai privati ma anche dalle aziende che possono così metter in piedi una flotta di vetture aziendali che sia efficiente nei consumi, e negli ultimi anni a Wolfsburg hanno lavorato tanto in tal senso, e riduca al minimo la perdita di valore nel tempo. Quest’ultimo aspetto è decisivo soprattutto per le tante aziende che invece di acquistare le vetture le noleggiano facendo affidamento alla formula del noleggio a lungo termine, oppure le prendono in leasing. In ogni caso le auto di Volkswagen si confermano, non solo parsimoniose nei livelli di consumo e di emissioni di CO2 , ma soprattutto estremamente affidabili e sicure, con una qualità costruttiva superiore alla media del mercato. 

Ultimo aggiornamento Venerdì 21 Giugno 2013 14:53
 

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information