Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Per chi suona...Campanella Importante evento letterario nella capitale: presentazione del libro di Barboni

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Importante evento letterario nella capitale: presentazione del libro di Barboni PDF Stampa
Scritto da Pierfrancesco Campanella   
Mercoledì 09 Novembre 2016 21:41

Venerdì 11 novembre alle ore 17,30 presso la Libreria Mondadori in via Piave a Roma, ci sarà la presentazione del libro “… E LO CHIAMERAI DESTINO”, scritto da Marco Tullio Barboni, edito dalle Edizioni Kappa.

MARCO TULLIO BARBONI

L’evento, organizzato e promosso da Lisa Bernardini dell’Associazione Occhio dell’Arte, sarà coordinato dal giornalista e critico letterario Andrea Menaglia, curatore della trasmissione televisiva “Libri Oggi”. Alcuni brani del libro saranno letti dagli attori Giorgio Romanelli e Roberto Andreucci. Marco Tullio Barboni è alla sua prima opera letteraria, anche se ha una lunghissima esperienza alle spalle come sceneggiatore cinematografico e di fiction tv di grande successo. Ha iniziato a lavorare giovanissimo nel mondo dello spettacolo, inizialmente facilitato dal fatto di essere  figlio d’arte. Suo padre Enzo è infatti il regista di “Lo chiamavano Trinità” (con lo pseudonimo E.B. Clucher), il film che ha lanciato la formidabile accoppiata Bud Spencer e Terence Hill. E così Marco Tullio, che di quella pellicola era secondo aiuto regista, da allora ha spiccato il volo, con le proprie gambe nel settore della produzione, orientandosi nella scrittura ed in seguito anche, a sua volta, nella regia. “… E LO CHIAMERAI DESTINO” è un testo molto intrigante e coinvolgente, ed ha la peculiarità di essere concepito come fosse  un’opera teatrale o un film. Il linguaggio “visivo” rende lo scritto come una avvincente “morsa” in grado di attanagliare il lettore dalla prima all’ultima riga. I protagonisti del libro sono il conscio e l’inconscio, idealmente rappresentati da due celebrati personaggi dello spettacolo. L’uno contro l’altro nel più celebrato degli spettacoli: la vita. Un discorso nel quale ognuno di noi si può ritrovare per un debutto davvero maiuscolo.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Novembre 2016 21:51
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information